Incontro di Enrico Magni, una storia d'amore particolare, è in tutte le librerie

incontro1 0x320"Camminava scalza sulla spiaggia deserta, assaporava il profumo di salgemma, le impronte lasciate dalla pianta del piede venivano cancellate con i ricordi e i pensieri trasformati in cristalli. L’acqua affogava tutto. La camminata lenta plasmava il movimento dei fianchi, l’umidità dell’aria
liberava i capelli. Il sottile filo all’orizzonte e lo scivoloso pomeriggio d’autunno preannunciavano l’ombra precoce della memoria. Le barche dei pescatori stavano sdraiate sulla riva, in attesa di rituffarsi e prendere il largo per sfidare le insidie del mare. I gusci sparsi delle conchiglie ossificate nella sabbia evitavano di ferirla mentre percorreva il tratto insidioso. Era ritornata per riascoltare le voci e riavvolgere le sensazioni dell’infanzia, per staccarsi dalla
realtà tumultuosa e contorta in cui era immersa".

La scena primaria è quella di una casa e di una spiaggia sull'oceano Atlantico in Bretagna. È il locus da cui origina e si svilupperanno associazioni mnestiche tra il particulare e la contaminazione  con la storia.
Il romanzo inizia con l'incontro tra due estranei. Lei torna ogni estate nella casa che fu dello zio partigiano. Lì rivivono le vicende della guerra, ma anche la tristezza, la solitudine dello zio che fino alla morte aveva mantenuto vivo il ricordo della storia d'amore finita tragicamente e precocemente con la morte della sua compagna di vita e di lotte partigiane. Lui è un turista incuriosito da quei luoghi ricchi di storia.
Sullo sfondo compare la resistenza francese del 1943, gli anni sessanta, il conflitto generazionale, i cupi anni settanta, la solitudine di un poeta e di una giovane professoressa d'arte.
La narrazione come la ragnatela tesse le vicende. La voce del narrante è il narrato stesso. I soggetti scompaiono per dare forma a scene che si animano e danno corpo a immagini istantanee su un palcoscenico senza tempo.
Luoghi, ombre e fantasmi fuoriescono dallo sfondo di uno squarcio di una tela tagliata  con la lama della passione dominata dalla rêverie che impedisce al desiderio di catturare  lo svelarsi del soggetto desiderante. Solo attraverso il racconto del narrato di un Altro, sempre di un altro, il poeta e la professoressa si conosceranno, però non ci sarà un futuro incontro. La notte anticiperà il giorno.

Acquista il volume direttamente su www.segmentieditore.it



 

Enrico Magni e il suo nuovo romanzo: Incontro
Lui - Gianfranco Bernes

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

Iscriviti alla News Letter

captcha 
×

Log in

×

Scopri le nostre novità!

Registrati gratuitamente e riceverai aggiornamenti,
notizie e anticipazioni sui libri pubblicati da
Segmenti Editore!

Guarda le nostre Regole sulla Privacy & Termini di Utilizzo
Puoi cancellarti dalla Newsletter in qualsiasi momento.